Vacanze iraniane

Sizdah bedar

Spesso il calendario persiano genera confusione nei non iraniani. E si corre sempre il rischio di programmare un viaggio in Iran nei giorni sbagliati.  Ecco l’elenco delle feste nazionali iraniane nel 2014. Quelle, per intenderci, in cui gli uffici sono tutti chiusi.

Giovedì 2 gennaio – Martirio dell’Imam Reza 

Domenica 19 gennaio – Nascita del Profeta dell’Imam Sadeq

Martedì 11 febbraio –  Anniversario della Rivoluzione

Giovedì 20 marzo – Giornata della nazionalizzazione del petrolio 

Da venerdì 21 -a lunedì 24 marzo – Noruz, Capodanno persiano

Martedì 1 aprile – Anniversario nascita Repubblica islamica

Mercoledì 2 aprile Sizdha bedar – Giornata nazionale della natura

Venerdì 4 aprile – Martirio di Fatima

Martedì 13 maggio – Nascita dell’Imam Ali

Martedì 27 maggio – Ascensione del Profeta

Mercoledì 4 giugno – Morte di Khomeini

Giovedì 5 giugno – Rivolta 15 Khordad 1963

Sabato 14 giugno – Nascita dell’Imam Mahdi

Sabato 19 luglio – Martirio dell’Imam Ali 

Martedì 29 luglio – Eid-e-Fetr (Fine del Ramadan)

Venerdì 22 agosto – Martirio dell’Imam Sadeq

Domenica 5 ottobre-  Eid-e-Ghorban (Festa del Sacrificio) 

Lunedì 13 ottobre – Eid-al-Ghadir (Nomina di Ali quale successore del Profeta)

Domenica 2 novembre –  Tassoua

Lunedì 3 novembre –  Ashura

Sabato 13 dicembre – Arbaeen (celebrazione 40 giorni dopo Ashura)

Domenica 21 dicembre – Shabe Yalda

Lunedì 23 dicembre – Martirio dell’Imam Reza

 

6 Comments

  1. Grazie. Pensavo ci fossero 3 giorni di festa dopo la fine del Ramadan e invece solo il 29 luglio tutti gli uffici (e quindi musei, bazar ecc.) sono chiusi? Ho capito bene?

  2. Siamo in procinto di organizzare un viaggio in Iran e ci piacerebbe essere lì in occasione proprio del prossimo Capodanno Persiano per partecipare a questa festa ma ho letto in diversi blog che molti esercizi sono chiusi. Ma sono chiusi anche i musei, i ristoranti, le moschee, ecc ? grazie per i suggerimenti.

    1. salve. sì, in effetti in quel periodo si rischia di “bucare” qualcosa. A Teheran la città è senza dubbio più vivibile, ma io suggerirei di andare in un altro periodo, magari un po’ prima, per cogliere l’attesa della festa ma evitando di restare nei 13 giorni da No Ruz in poi. assolutamente da evitare Sizdah Bedar (ultimo giorno di festa), per il traffico e il pienone nei posti fuori città.

Lascia un commento

*

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.