Una storia iraniana

Avevamo parlato di lui già tre anni fa (leggi articolo Arrivi e partenze), quando rientrò in Iran per affrontare l’accusa di frode finanziaria ed elettorale. Il 9 agosto 2015  Mehdi Hashemi Rafsanjani, quartogenito del due volte presidente della Repubblica islamica Ali Akbar Hashemi Rafsanjani, è entrato nel carcere di Evin per scontare la condanna a dieci anni di reclusione.

Il suo ingresso nel carcere è stato seguito dai media nazionali e sui social. Il video del padre che gli sussurra delle preghiere prima di uscire di casa per andare in prigione (vedi qui sotto) è divenuto presto virale su Facebook e You Tube.

 

Questa attenzione è comprensibile, visto che si tratta del figlio di uno dei personaggi più importanti e potenti della storia recente dell’Iran (leggi l’articolo del settembre 2012 Chi è Rafsanjani). I media conservatori lo attaccano senza troppi giri di parole. Il quotidiano Vatan-e emrooz titola Se lo merita ed entra nei dettagli del caso processuale, negando qualsiasi implicazione “politica” del caso.

Hemayat

La prima pagina di Hemayat: “Dieci anni di reclusione – Mehdi Hashemi a Evin”

Già, perché secondo la famiglia Rafsanjani – soprattutto per voce della sempre irrequieta figlia Faezeh – si tratterebbe di una manovra dei conservatori per punire l’ex presidente del sostegno dato nel 2013 all’attuale presidente Rouhani e soprattutto per indebolirlo in vista delle elezioni del 26 febbraio 2016, quando gli iraniani torneranno a votare sia per il parlamento sia per l’Assemblea degli Esperti.

mehdi e genitori

Le polemiche sono andate avanti sul web anche per una foto che ritrae Mehdi Rafsanjani con i genitori prima di andare in prigione. Sono tutti e tre sorridenti e sereni. Per molti conservatori, questo atteggiamento sarebbe offensivo nei confronti delle istituzioni della Repubblica islamica. In un articolo, il commiato di Mehdi è messo a confronto con quello dei giovani che partivano per la guerra contro l’Iraq, pronti a sacrificarsi per la difesa della patria. Sui social sono comparse foto di padre che salutavano i figli diretti al fronte.

Lascia un commento

*

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.