Quattro letture persiane per l’estate 2018

Quattro letture persiane per l'estate 2018

Agosto, tempo di vacanze (per molti, almeno) e di letture (per pochi, inutile negarlo). Tralasciando tomi di storia e saggi geopolitici, suggeriamo quattro letture persiane per l’estate 2018.

Il primo suggerimento è l’ultimo libro di Kader AbdolahUno scià alla corte d’Europa.  Ispirandosi al viaggio dello scià Nadir attraverso l’Europa del XIX secolo, Abdolah – iraniano da anni esule nei Paesi Bassi – ha scritto una via di mezzo tra un’opera di finzione e un romanzo storico. Da leggere una sua intervista a Panorama.

La seconda proposta è un classico della letteratura iraniana contemporanea:  Suvashun. Una storia persiana di Simin Daneshvar. Pubblicato in Iran nel 1969, è stato finalmente pubblicato in Italia da Francesco Brioschi Editore per la traduzione di Anna Vanzan. Per saperne di più, consigliamo questa recensione di Tiziana Buccico.

Sempre per la stessa casa editrice, è molto interessante A Tehran le lumache fanno rumore, romanzo d’esordio della giovane Zahra ̓Abdi, tradotto anche questo da Anna Vanzan.

Ultimo ma non ultimo, Viaggio in direzione 270° di Ahmad Dehqān, romanzo autobiografico ambientato durante la guerra Iran-Iraq. Ne abbiamo già parlato qui.

Buona lettura.

Lascia un commento

*

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.