La narrativa persiana in italiano

Cosa leggere di Iran? Quali libri e in quale edizione? Sono alcune delle domande che mi sento spesso rivolgere al termine di un viaggio in Iran o in occasione di qualche incontro  su temi legati alla Persia. In genere, il lettore medio italiano apprezza più un romanzo che un saggio o un reportage. E allora si finisce per parlare – qualche volta anche per litigare – sui soliti titoli arcinoti.

Sull’ultimo numero della rivista Tradurre  Anna Vanzan ha pubblicato un articolo molto interessante dal titolo Opportunità, opportunismo e politiche di genere.

Lo potete leggere a questo link: http://rivistatradurre.it/2015/11/opportunita-opportunismo-e-politiche-di-genere/

Giornalista, blogger, autore di diversi libri sull'Iran. Twitter: @anto_sacchetti

1 Comment

  1. Una quantità enorme di libri degli scrittori iraniai in giro nelle librerie in buona prosa e presentazione, carta buona e con gusto, un po caro ma che danno piacere sfogliare, comprare, accumuilare e forse leggere, a pezzetti. di ogni argomento. Leggo di Fatemeh zafarnejad li suoi scritti e trduzioni sulla difesa dell’ambiente. Una donna sui sessanta che scrive, pubblica e poi va con i carettli in mano a protestare contro gli abusi dei potenti dei fiumi, isole e boschi. Un gran conoscitore e studioso della storia geologica naturalistica ecc. O la signora Nayyer Tahury, scritrice e commnetatore dei poeti lirici, dei misitici, di Mowlana, o di Hafez, al lato di Daryush Shaygan. Tanta, troppa “carne al fuoco” e Yo disperando, y tu contestando, quisaz, quisaz, quisaz!?

Lascia un commento

*

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.