Just access

Just Access

Una coalizione di organizzazioni della società civile ha lanciato una campagna internazionale per garantire l’accesso ai beni medici e umanitari per il popolo iraniano. Just Access, sostenuto dalla Campagna internazionale per i diritti umani in Iran, Arseh Sevom, United4Iran, e Sanctioned Life, punta a creare un canale di pagamento attraverso l’Unione europea per consentire agli iraniani di acquistare beni non sanzionati.

“Le sanzioni economiche e bancarie così come sono attualmente, colpiscono la gente comune e non servono a niente. La loro attuazione deve essere immediatamente modificata per garantire all’iraniano medio un adeguato accesso alla medicina, alle cure mediche, all’alimentazione e ai beni umanitari “, ha detto Hadi Ghaemi, direttore esecutivo della Campagna internazionale per i diritti umani in Iran.

“Attualmente la carenza in questi beni rafforza solo il regime e fornisce una scusa per giustificare la repressione, sostenendo che il paese è ‘sotto assedio straniero.’ La società civile e i suoi attori sono i più danneggiati da questa situazione e sarà notevolmente indebolita se le sanzioni continuano nella loro forma attuale “, ha aggiunto.

In un recente sondaggio Gallup, il 50 per cento degli intervistati in Iran ha risposto di non avere abbastanza soldi per vitto e alloggio.

“Noi iraniani della diaspora non possiamo ignorare la pressione esercitata sulle classi medio-basse  e la loro difficoltà di accesso a farmaci di prima necessità e altre generi umanitari”, ha detto Kamran Ashtary, direttore di Arseh Sevom.

Just Access chiede ai funzionari dell’UE di adottare misure che consentano la creazione di un canale di pagamento sicuro che permetta agli iraniani di accedere a beni che sono già esenti da sanzioni internazionali.

A sostegno di questa iniziativa si prega di firmare la petizione qui: http://supportjustaccess.org/petition/petizione/

Lascia un commento

*