Ecco Mondelize

“Un modo per ringraziare l’Italia”. La frase, buttata lì alla fine di un’oretta di chiacchierata, racchiude un po’ tutto il senso dell’avventura di Ehsan Najafi, classe 1979, startupper e insegnante di lingua con venti anni di esperienza alle spalle.

L’origine iraniana di Ehsan stavolta è solo un pretesto per questo incontro. E per una storia che è italiana al 100%. Trasferitosi nel nostro Paese ormai otto anni fa, Ehsan ha infatti fondato due scuole di lingua e si è poi dedicato all’insegnamento privato e alla scrittura di libri e corsi interattivi di inglese per tutti i livelli. Di certo, anche gli studi pregressi di ingegneria nella natia Teheran gli sono tornati utili, ma l’idea e lo spirito della sua startup hanno radici e contorni tutti italiani.

Dopo vari tentativi non felicissimi, Ehsan si è messo a testa bassa a lavorare al suo sogno: creare una scuola online di inglese che si avvalesse in modo professionale della tecnologia, senza replicare modelli già presenti sul mercato.

Il metodo Mondelize si avvale di lezioni interattive, video, quiz e dispense interattive, ed è fruibile da smartphone, tablet e PC, in continuo contatto con docenti professionali.

“L’idea – spiega Ehsan – nasce dall’esperienza di insegnamento diretto con gli studenti che lamentavano un metodo moderno e adatto a loro. Abbiamo iniziato scrivendo nuove dispense, registrando video lezioni, e creando nuovi quiz per tutti i livelli dal Beginner al Proficiency. (Livelli Europei A1, A2, B1, B2, C1, C2)”.

“Tutto il materiale – continua Ehsan – è stato raccolto ed organizzato nel sito internet www.mondelize.com e successivamente è stata sviluppata l’applicazione per iOS e Android. Dopo 4 anni di test e sviluppo nel 2016  gli studenti hanno iniziato ad iscriversi agli abbonamenti”.

Contatti con l’ambiente delle startup iraniane? “Nessuno, sottolinea il fondatore di Mondelize. Non sono mai tornato in Iran da quando mi sono trasferito in Italia. Ormai la mia casa è qui”.

Zero contributi pubblici e tanta passione alla base di un lavoro che sta dando le prime soddisfazioni.

Dal 22 ottobre è partita una campagna di crowdfunding su Eppela per lanciare e consolidare il prodotto a livello nazionale.

Per saperne di più CLICCA QUI

 

 

Lascia un commento

*

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.