Arrivi e partenze

Arrivi e partenze nella Repubblica islamica d’Iran. Il presidente Mahmud Ahmadinejad vola a New York per partecipare all’Assemblea Generale delle Nazioni Unite dove dovrebbe intervenire mercoledì 26 settembre. Sarà la sua ultima presenza al Palazzo di Vetro, dato che a giugno l’Iran voterà per le presidenziali e Ahmadinejad, dopo due mandati consecutivi,  non può ricandidarsi. I soliti noti (da noi Fiamma Nirenstein) hanno già chiesto ai rappresentati degli altri Paesi di lasciare l’aula al momento dell’intervento del presidente iraniano. Rivedremo perciò la solita, stucchevole manfrina delle sedie vuote e delle traduzioni più o meno “pilotate”?

In Iran è invece ancora una volta protagonista la famiglia di Hashemi Rasfanjani, due volte presidente della Repubblica, ex presidente dell’Assemblea degli Esperti  e attuale capo del Consiglio del Discernimento. Pochi giorni fa è stata arrestata la figlia Faezeh. Dovrà scontare 6 mesi di carcere per propaganda anti regime. Dopo 3 anni di auto esilio in Gran Bretagna, domenica 23 è tornato in Iran anche un altro figlio, Mehdi Rafsanjani. Accusato di frode finanziaria ed elettorale, è stato arrestato anche lui.

Perché questa svolta, proprio ora? Perché Mehdi ha deciso di rientrare in patria sapendo benissimo che sarebbe stato arrestato?

1 Comment

Lascia un commento

*

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.